Test 1

Test 1

Test 1

LaPlantze nasce nel 2013 da Henri che, dopo aver affiancato il padre Giorgio Anselmet nelle produzioni della Maison in una lunga gavetta in campo e in cantina, decide di lanciare una propria linea di etichette.

Alla vigna storica iniziale, costituita da diverse tipologie di vitigni autoctoni, si aggiungono altre parcelle impiantate con  vitigni internazionali che portano la produzione dalle iniziali 5000 bottiglie alle attuali 20000, con una previsione di crescita a 30000 nel corso del prossimo triennio (2020-2022).

Nelle lavorazioni in cantina si sviluppano tecniche diverse: utilizzo di barriques francesi nuove ed usate a diversa tostatura, acciaio, e una sperimentazione particolare che riguarda la vinificazione di un assemblage Sauvignon-Viognier con fermentazione e affinamento in anfora.

Con l’aumento della superficie vitata, incrementa anche il numero di etichette salite a 6 nel 2019, 5 internazionali, di cui tre in purezza e un assemblage vitigni autoctoni.

Nel triennio 2020-2022 è prevista l’introduzione sul mercato di almeno altre due etichette che si stanno evolvendo in cantina, un terzo Vin Rouge e un assemblage bianco in grado di incontrare le esigenze del mercato italiano e internazionale.

Obiettivo dichiarato è portare LaPlantze a raggiungere un rapporto 2:1 tra il mercato interno alla Valle d’Aosta e quello esterno, con una focalizzazione dell’attenzione verso ristorazione di fascia medio-alta ed enoteche italiane ed internazionali.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *